Post

Con l'autoproduzione rispetti l'ambiente e proteggi la tua salute

Ero solo una bambina quando vedevo mia madre e le mie due nonne preparare conserve di pomodori, marmellate e barattoli di verdure sottolio e sottaceto. Ero affascinata da quella strana ritualità dove il passato e il presente si fondevano al sorgere del sole quando il gallo proferiva il suo canto come per scandire ritmi più lenti ed autentici. L’autoproduzione, fino a tempi recenti, ha sempre fatto parte della mia famiglia. Con il nuovo millennio, tuttavia, quei riti si sono persi o meglio io me ne sono allontanata perché avevo la necessità - tipica dei giovani che si sentono soffocare nella terra dei padri – di andare oltre, di conoscere nuovi territori, di accostarmi ad altri modi di vedere e intendere la Vita, di capire come si viveva in città. Di sperimentare, insomma!
La mia vita è stata tutta una sperimentazione. Ho studiato, mi sono evoluta e, un po’ come Ulisse, sto tornando a casa con una nuova mentalità, sicuramente in evoluzione. In molti non mi capiscono ma non importa! Q…

Le straordinarie proprietà del Magnesio

Un rimedio per i dolori mestruali e premestruali

Hai paura della separazione? Qui qualche suggerimento

Film motivanti: Barriere con Denzel Washington

La vitamina B12 e i rischi dell'alimentazione Vegana

Rigenerati con i Fiori di Zucca: consigli e ricetta

Il film 'Prima di domani': e se vivessimo lo stesso giorno all'infinito?

Donne di successo. La scacchista africana che viveva nelle baracche